Chanel Durante

cropped-WhatsApp-Image-2020-06-04-at-11.32.38.jpg

 

Dipingo sopratutto paesaggi; dal punto di vista stilistico il mio intento è quello di ridurli all'essenzialità del colore, togliendo qualsiasi tipo di forma netta e definita in modo da carpirne l'atmosfera e rendendoli quasi intangibili ed eterei.

La mia ricerca artistica verte sull'impressionarsi dei paesaggi nella memoria, sul loro legame con le emozioni e sulla loro percezione all'interno di un movimento tanto fisico (la vista da un aereo, dal finestrino di un treno, da un'automobile) quanto metafisico (lo sfuggire e sfumare nel tempo dei ricordi emotivi e fotografici). Questa contestualizzazione di memoria reale, che taglia spazio al puro onirismo, è il motivo per cui in queste atmosfere malinconiche e nostalgiche, a volte, si stagliano dei soggetti naturali quali lune, alberi, macchie di vegetazione o scheletri di presenza umana quali elementi architettonici, lampioni o pali della corrente.