angelica borali

cropped-angelica-in-studio-1.jpeg

Vorrei che si percepisse una sensazione di benessere, in modo che chi lo guarda si senta anche se per pochi istanti trasportato in un mondo parallelo, dove i colori avvolgono tutto, dove il tempo non esiste, ritrovando magari una parte di se stessi.

Ho sempre pensato che l’arte possa rappresentare una cura per chi la fa e per chi ne fruisce.